appuntiamanolibera

but I, in love, was dense and mute

Nobel per la pace

nell’ignoranza delle motivazioni addotte dal comitato, mi viene da pensare che fossero convinti di dover attribuire l’Oscar

ciao

Annunci

ottobre 9, 2009 - Posted by | Uncategorized

12 commenti »

  1. in effetti, "oscar per la pace" non suona neppure tanto male.

    Commento di iosempreio | ottobre 9, 2009 | Rispondi

  2. Diciamo che potrebbe vincere il concorso per il presidente più bello, eh.

    Commento di cristina13 | ottobre 9, 2009 | Rispondi

  3. Un caro saluto dai mici che con l’autunno e la pioggia ritornano zampettando alla ciotola e al blog

    Commento di esserinoebalena | ottobre 10, 2009 | Rispondi

  4. Ah-ah-ah… hai ragione mi sa 😀

    Grazie per il commento, CIAO!!!

    Commento di Lario3 | ottobre 10, 2009 | Rispondi

  5. Hehehe… la logica sembra la stessa per cui si festeggiano i matrimoni: sulla fiducia che se lo meriteranno!
    Cassandra

    Commento di utente anonimo | ottobre 10, 2009 | Rispondi

  6. non sono molto convinta di quest’ "Oscar"
    🙂

    Commento di artemisia80 | ottobre 10, 2009 | Rispondi

  7. Il comitato è di sinistra… è una scelta politica!
    Come direbbe qualcuno!

    Obama deve ancora cominciare a governare… un premio preventivo?

    ciao!!!
     
     

    Commento di mircomirco | ottobre 10, 2009 | Rispondi

  8.  
    Obama ha il grande merito di "aver cambiato l’aria cupa nel mondo",

    aver portato una ventata di speranza e di ottimismo in un periodo di crisi non solo economica ma anche di valori,  
    di essersi incamminato sulla strada della pace tra tutti i popoli.

    Secondo il testamento di Alfred Nobel che istituì il premio nel 1901,
    vince chi offre 
    "il miglior contributo per la fratellanza tra le nazioni,
    lavorato per l’abolizione o la riduzione degli eserciti e per la promozione della pace". 

    I primi fatti concreti:
    il ritiro graduale ma irreversibile delle truppe americane dall’Iraq,

    la rinuncia  a installare lo scudo antimissile in Polonia.

    Critiche e contestazioni fanno parte della democrazia.

    Non dimentichiamo che il Nobel è stato attribuito, tra gli altri, anche ad Arafat, che di sicuro non era un modello di pace.

    Commento di fiorirosa | ottobre 12, 2009 | Rispondi

  9. Ti ringrazio tanto per il commento e buona settimana 😀

    CIAO!!!

    Commento di Lario3 | ottobre 12, 2009 | Rispondi

  10. beh … un riconoscimento ad un uomo che ha riempito di speranza il mondo intero.
    che carico pesante, poveraccio!

    Commento di gattarandagia | ottobre 12, 2009 | Rispondi

  11. vuol dire che c’e’ speranza per tutti.

    Tamas dovrebbe controllare le nomination per la letteratura….  =)

    Commento di Falloppio | ottobre 13, 2009 | Rispondi

  12. Secondo me il comportamento in politica estera di Obama è stato spesso (a dir poco) contraddittorio. Ad esempio Guantanamo è ancora lì (come le altre carceri irakene e afgane).
    Ho paura che la speranza che Obama porta al mondo intero sia molto fumo e poco arrosto, spero di sbagliarmi.

    Commento di FlavioHki | ottobre 16, 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: