appuntiamanolibera

but I, in love, was dense and mute

quando c’è la salute

 

sì, hai bisogno di uscire per rilassarti, prendere un aperitivo, fumare una sigaretta

(impugnando il cellulare come un’arma, miri sul bersaglio più facile e sgrani una raffica di richieste e lamentele – è quasi ora di cena ma il ragazzino sta guardando un dvd a casa della nonna, che fretta c’è?)

capisco, sei preoccupata – niente di grave? bene allora – però c’è una vescica? ah, l’hai bucata – la pelle è macerata? se posso venire a vedere tua mamma? chiamerei comunque il medico – ah, è fuori orario e si farebbe pagare? dammi retta, chiamane due che son soldi ben spesi – soprattutto quelli per lo psichiatra, ve’

Annunci

dicembre 14, 2007 Posted by | indiscrezioni | 16 commenti

sono ancora capace di stupirmi – non dovrei, considerando le ripetute richieste di soccorso che mi si rivolgono su questioni disparatissime

ma una telefonata – alle nove di sera – per sapere quanto e come cuocere i ceci (secchi) per cena non m’era ancora capitata

c’è davvero sempre una prima volta

(ho istruito a dovere la richiedente ma c’è voluto un tot a convincerla che i ceci le sarebbero stati utili per la cena di domani sera)

 

novembre 10, 2007 Posted by | indiscrezioni | 9 commenti

sono sperversa

quando mi si telefona per sapere come funziona una certa convenzione mutualistica (a me ignota, peraltro, e della quale non godo né mai godrò)

pur sapendo che:

i) chi chiama è un po’ spaurito all’idea che si debba manomettere il suo prezioso alluce valgo

ii) molto spaurito all’idea che la stessa telefonata, fatta a uno qualsiasi dei suoi figli, gli guadagnerebbe rimbrotti non privi d’asprezza

iii) la telefonata è stata fatta anche per colmare un vuoto del tempo pomeridiano (in attesa di qualche programmazione televisiva, probabilmente)

penso subito che mi abbia telefonato per mettermi al corrente che dovrà affrontare una spesa che sarà rimborsata solo parzialmente, e chissà quando

e che questo tipo di comunicazioni servano ad evitare l’insorgere di scrupoli di coscienza in una persona troppo benestante, che ritiene tuttavia di non esserlo abbastanza

sono sperversa, l’ho detto

 

settembre 25, 2007 Posted by | indiscrezioni | 12 commenti

 FIGLI

 

Questa non l’avevo ancora sentita:

– rompere la routine gli crea aspettative e mi rende le cose più difficili – 

come può un adulto intelligente non accorgersi che il suo bambino si esercita alla rassegnazione? forse a volte i figli si fanno per poter essere crudeli – la routine ritualizzata mi mancava

ne avrei fatto a meno volentieri 

novembre 16, 2006 Posted by | indiscrezioni | 35 commenti

Controbattere

A:…., dormiamo in stanze separate, ciascuno nel proprio letto
B: non andate a letto insieme? e il letto matrimoniale?
A: serve per gli ospiti, e a volte per scopare
B: ma allora farete i turni
A: a ospitare sì, a scopare non sempre

B: ti devo salutare, ciao
A: ciao

 

giugno 14, 2006 Posted by | indiscrezioni | 18 commenti